rania gruppo donneMi chiamo Rania Samir, sono egiziana e sono una missionaria comboniana. Attualmente sto seguendo un corso presso l'Institute for Integral Human Training di Montreal, in Canada, dove sto vivendo una bellissima esperienza.

Dal 2013 la mia terra missione è la Repubblica Centrafricana. Al momento, questo bellissimo paese vive ancora una situazione di guerra e la gente soffre. Noi comboniane, condividiamo la loro sofferenza e speriamo che un giorno pace e giustizia brillino su questa terra.
Vivendo a fianco delle persone ho sentito il bisogno di accompagnarle nei processi di guarigione. Questo le aiuta a scoprire la forza interiore che possiedono e le rende in grado di superare le esperienze traumatiche vissute e trasformarle in benedizioni.

Attraverso i miei studi, mi rendo conto delle capacità umane che abbiamo per superare l'angoscia e il danno estremo e quindi costruire una società di pace. Le competenze che sto acquisendo mi stanno aiutando a scoprire che, grazie alla loro libertà interiore e ai loro valori profondi, le persone possono trasformare il loro ambiente sociale.
Questo succede quando le persone scelgono di agire senza violenza, ma con amore nella loro vita quotidiana, nelle cose ordinarie e piccole.

rania bambinaL'Istituto canadese che sto frequentando mi offre un nuovo aspetto del vivere in comunità con suore di diverse congregazioni e nazionalità.
Sono diventata più consapevole della nostra ricchezza interiore come Suore Missionarie Comboniane. Multiculturalismo, diversità e flessibilità sono caratteristiche comboniane trasmesse e vissute di generazione in generazione sin dalla fondazione della Congregazione.

Inoltre, l'eredità del carisma comboniano, un carisma vissuto radicalmente dal nostro fondatore e abbracciato dalle nostre prime sorelle che hanno vissuto il martirio, è ancora vivo oggi in tutte le nostre comunità in cui siamo presenti.
Sono felice e grata di condurre questi studi che fanno rendere conto della capacità di ogni persona di ritrovare la propria la forza; ne sono certa: non importa quale trauma abbiano subito, le persone sono sempre in grado di rigenerare se stesse e la propria comunità.

Sr Rania Samir